Televizijos bokštas




Nella foto: la "Torre della televisione" di Vilnius. Alta 326,5 metri, fu ultimata nel 1980. Il 13 Gennaio 1991, dopo la proclamata indipendenza della Lituania, le truppe sovietiche ne presero il controllo. La popolazione tentò di insorgere e negli scontri morirono 14 civili, un soldato russo e in 700 rimasero feriti.

Avvertenza

E' consentito riportare e linkare gli articoli di questo sito, a patto che vengano riportati nome, cognome e fonte. L'autore si avvale della facoltà di tutelare i contenuti qui pubblicati nelle sedi e nei modi che riterrà più opportuni.
Il blog di Andrea Russo è un sito di opinione e di intrattenimento. Non è, nè intende, essere una testata giornalistica e non ne ha le caratteristiche (redazione, periodicità fissa, registrazione presso un tribunale, et cetera).
E' pertanto dispensato dalle regole riguardanti la stampa nei periodi elettorali.

La tua pubblicità su questo sito

LA TUA PUBBLICITA' SU QUESTO SITO

Il blog di Andrea Russo conta più di 30 000 pagine visualizzate all'anno. Vuoi pubblicizzare la tua attività su queste pagine? Puoi contattarmi all'indirizzo email: andrearusso1979@hotmail.it


domenica 20 dicembre 2015

Il Pescara espugna il Biondi e si rilancia in zona play off

Il Delfino la spunta nel "derby d'Abruzzo", ma il Lanciano ne esce a testa alta 



Il Pescara supera il Lanciano dopo una partita molto combattuta, a tratti poco spettacolare ma in cui entrambe le squadre hanno messo grande impegno. Nei primi venticinque minuti si è visto un po' poco, con le squadre molto raccolte, poi un bello spunto di Gianluca Caprari, che ha superato in velocità diversi difensori, ha fatto sbloccare il risultato. 

Il goal del giovane attaccante romano, che con un bel diagonale ha freddato il portiere Casadei, conferma che grazie alla fiducia di Mister Massimo Oddo questo giocatore si è definitivamente sbloccato e sta maturando ulteriormente. Con questa rete Caprari giunge a 6 nella classifica cannonieri. 

Il Pescara ha dimostrato comunque una discreta superiorità tecnica sia nella prima frazione che in avvio della seconda, quando il rigore realizzato da Memushaj lo ha portato sul 2-0.  A quel punto c'è stata una buona reazione dei padroni di casa, che hanno accorciato le distanze con Di Cecco dopo la respinta corta del portiere Fiorillo, in questo caso poco brillante.

La partita è diventata più equilibrata a in seguito, ma il risultato è rimasto invariato, consentendo al Delfino di raggiungere la seconda vittoria consecutiva e il quinto posto in classifica. Bravi nel Pescara Campagnaro (finalmente rientrato da un infortunio), Memushaj, Benali e Caprari. 

Nel Lanciano si sono distinti Di Cecco, Paghera, Piccolo e Mammarella. Se il Pescara ora è in zona play off e può sognare la serie A, il Lanciano è penultimo a 14 punti e vive per la prima volta in questa categoria una situazione non facile, dopo che negli anni precedenti si era attestato costantemente su posizioni di classifica più rassicuranti.

Nessun commento: