Televizijos bokštas




Nella foto: la "Torre della televisione" di Vilnius. Alta 326,5 metri, fu ultimata nel 1980. Il 13 Gennaio 1991, dopo la proclamata indipendenza della Lituania, le truppe sovietiche ne presero il controllo. La popolazione tentò di insorgere e negli scontri morirono 14 civili, un soldato russo e in 700 rimasero feriti.

Avvertenza

E' consentito riportare e linkare gli articoli di questo sito, a patto che vengano riportati nome, cognome e fonte. L'autore si avvale della facoltà di tutelare i contenuti qui pubblicati nelle sedi e nei modi che riterrà più opportuni.
Il blog di Andrea Russo è un sito di opinione e di intrattenimento. Non è, nè intende, essere una testata giornalistica e non ne ha le caratteristiche (redazione, periodicità fissa, registrazione presso un tribunale, et cetera).
E' pertanto dispensato dalle regole riguardanti la stampa nei periodi elettorali.

La tua pubblicità su questo sito

LA TUA PUBBLICITA' SU QUESTO SITO

Il blog di Andrea Russo conta più di 30 000 pagine visualizzate all'anno. Vuoi pubblicizzare la tua attività su queste pagine? Puoi contattarmi all'indirizzo email: andrearusso1979@hotmail.it


lunedì 28 dicembre 2015

Latina-Pescara 0-1: un commento sulla partita

I ragazzi del Pescara danno "la prova di maturità" al cospetto di un buon Latina. 


Per Massimo Oddo non potrebbe andare meglio: la quarta vittoria consecutiva gli consente di stare tra i quartieri alti della classifica, visto che il suo Pescara è ora quarto. Eppure il Latina, di fronte al suo pubblico, ha giocato bene, contro un avversario di caratura superiore. Ci hanno creduto fino alla fine, i pontini, combattendo su ogni pallone. Molto pugnaci si sono dimostrati Schiattarella, che ha contenuto discretamente gli avversari con le buone e con le cattive maniere e Oliveira (che a dire il vero ha usato più le cattive). Gli attaccanti Dumitru e Corvia non hanno brillato, tra l'altro ben contenuti dalla difesa ospite, che ora non traballa più, senza che però gli altri reparti ne risentano. 

Nel Pescara si è rivisto in campo Cocco, che però per l'ennesima volta si è infortunato. E' caduto leggermente male, nel secondo tempo, ed è dovuto uscire. Si tratta probabilmente di una ricaduta per acciacchi precedenti. Qualcosa lascia presagire che il suo recupero non sarà breve. Il capocannoniere dello scorso campionato ha sparato due bei tiri al volo su altrettanti cross, nel primo tempo: nel primo caso ha fatto goal, ma l'arbitro ha fischiato il fuorigioco. 


Nel secondo tentativo ha impegnato seriamente il portiere avversario, che ha deviato con le dita sulla traversa e poi in angolo. 


Nel secondo tempo è sceso di rendimento e dopo una ventina di minuti è stato sostituito per il suddetto infortunio. Ottimo come sempre Lapadula, che oltre ad avere una bella tecnica fa la lotta contro i difensori, sbracciandosi e lottando. Ottimo come al solito Caprari, il ragazzo che si sta facendo uomo grazie alla fiducia datagli da Oddo: tecnica, velocità, serietà lo stanno portando nelle grazie dei tifosi, che in parte, ad inizio campionato, lo fischiavano. 


Il migliore alla corte del Delfino sarebbe Memushaj. Sarebbe, perchè, dopo aver giocato 80 minuti da leone, difendendo, attaccando, recuperando palloni, servendo bei passaggi ai compagni e difendendo la palla dai tentativi avversari, ha segnato un gran goal di sinistro. 


"Bene", direte voi, se non fosse per il fatto che cinque secondi dopo, esultando, ha dato un calcio ad un microfono posizionato a bordo campo. 


L'arbitro l'ha visto e l'ha espulso. Peccato, perchè questa è una macchia su una prestazione splendida.I suoi 7 goals, tuttavia, in campionato hanno fruttato finora 16 punti. Il Pescara ora , approfittando delle frenate di Brescia e Bari, è quarto, e si sta dimostrando una squadra matura, che non si fa più rimontare come prima e non ha più prestazioni altalenanti. 


La squadra abruzzese chiude il girone di andata così: 37 punti in 21 gare per una media di 1,85 a partita. Il Latina è al sest'ultimo posto in classifica ma gioca bene e può fare sicuramente di più.


Andrea Russo


Articolo pubblicato su Calcioweb.eu



Nessun commento: